La giara - Teatro Figli delle Stelle

Vai ai contenuti

Menu principale:

La giara

Spettacoli
LA GIARA 

"La Giara" scritta da Pirandello nel 1906 fa parte di una raccolta di novelle. Venne poi convertita nel 1916 in una commedia teatrale. La novella vede protagonista Don Lolo , uomo ricco ed ossessionato dalla brama del possesso e con una logorante diffidenza nei confronti del prossimo. Un giorno Don lolo acquista una Giara molto grande per contenere l'olio della raccolta, essendo egli proprietario terriero di campi di olive , ma il contenitore si rompe inspiegabilmente a metà . Don lolo si vede costretto a rivolgersi all'artigiano Zidima di cui ovviamente non si fida; infatti l'artigiano gli propone di aggiustare la Giara con un portentoso collante ma lui vuole in più una saldatura con i punti : "mastice e punti !" . Dopo uno scontro verbale tra i due ,  Zidima obbedisce e inizia a perforare la giara , ma per chiuderla con i punti deve entrare nella Giara . A lavoro finito Zidima non riesce ad uscire dalla Giara a causa della sua gobba . Dopo un' altra accesa discussione tra i due nella quale intervengono braccianti , donne e l'avvocato, Don Lolo preso da un raptus di cattiveria, infrange la Giara con un calcio e così Zidima si ritrova libero senza aver compiuto nessun atto lesivo nei confronti della proprietà di Don Lolo, il quale ne esce così sconfitto dalla contesa senza Giara e senza risarcimento.
















REGIA : Lorena Guerzoni 
COREOGRAFIE : Silvia Pesente
TECNICO : Diego Ropele 
DURATA : 50 minuti 
ATTI : 1
GENERE : Atto unico 

 
Torna ai contenuti | Torna al menu